Viaggi

Un’empolese in montagna pt.3

Eccomi di nuovo!

Le feste sono passate, il freddo sta arrivando ma, in quel di Firenze, non abbiamo ancora visto la neve…

Come non tornare, quindi, a parlare di montagna??? 😀

 

Vi avevo lasciati con la promessa della terza e ultima parte del mio viaggio, quella in stile “Adventure Land”…

Tranquilli, tralascerò la parte in cui, girando da sola per un bosco, per poco non mi prende un infarto nel sentire il verso di un animale che, a parer mio, poteva essere un orso, ma che poi, notando di essermi inavvertitamente avvicinata a una fattoria, ho scoperto fosse un asino. :/

Vi parlerò, invece, di due avventure che vi consiglio di provare.

Per la prima serve un po’ di allenamento o rischierete, come me, di lasciare un polmone per strada!

Si tratta di una “passeggiata” sotto le stelle per le strade di San Lorenzo in Banale.

Adesso, uscite dalla concezione di passeggiata che abbiamo noi, “gente di città”.

Siccome siamo in montagna, è di passeggiata tra i monti quella di cui stiamo parlando. In particolare questa è partita dalla Villa di Prato, ha risalito il Monte Beo ed è discesa dall’altro lato, nella Villa di Glolo. Ora, capitemi, il percorso era di media difficoltà e sinceramente io non ce la potevo fare, ma se trovate un bel gruppo di partecipanti, potrete tranquillamente effettuare qualche sosta senza restare soli.

Perché “sotto le stelle”? Semplice. L’orario di partenza è alle 21:00 e, se si è fortunati e il cielo è limpido, come è successo a me (Yeah!), potrete immaginare lo spettacolare scenario del bosco, buio, sotto la luce delle stelle!!

Vi consiglio di procurarvi frontalini, bacchette, scarponcini, acqua e di vestirvi a strati perché, anche a basse temperature, una volta raggiunta la cima del monte, credetemi, vi sembrerà di stare nel Sahara alle 2 del pomeriggio!

Non fatevi impaurire dalla mia non agilità e avventuratevi in questa passeggiata che, peraltro, è accompagnata da poesie in dialetto che descrivono la vita in montagna nel ‘900..

NE VALE DAVVERO LA PENA!!

 castello - trentino alto adige

La seconda, non in ordine di classifica ovviamente, è veramente particolare…

Avete mai provato giochi a tema “Escape” su internet?

Si tratta di giochi in cui il protagonista viene chiuso in una o più stanze e deve risolvere degli enigmi per riuscire a scappare.

Ecco, immaginatelo dal vero!!

Il gioco in questione si chiama “Fuga dal Castello” e viene organizzato al Castel Campo, location alquanto azzeccata e suggestiva che vi suggerisco di visitare (leggenda narra che vi sia anche un fantasma!).

Gruppi di persone (al massimo 6) vengono chiuse in una stanza e devono unire le loro capacità per risolvere gli enigmi che porteranno alla stanza successiva e poi alla fuga.

Inutile dire che il gioco di squadra è importantissimo perché senza complicità si rimane bloccati.

La fuga deve essere effettuata nel tempo massimo di un’ora e questo vi permette di capire quanto ogni minimo dettaglio possa essere importante!

Non vi dirò di più, perché vi rovinerei la sorpresa e, sinceramente, non voglio neanche che battiate il record che io e la FANTASTICA SQUADRA che ho trovato (e che saluto, CIAOOOOOO!!! :D) abbiamo ottenuto!

Eh sì, miei cari, dovete sapere che non è affatto facile uscire, ma che NOI siamo stati una delle squadre vincitrici (3 in tutto) del gioco!!

Quindi, buon divertimento…

E occhi al soffitto!! (MUAHAHAHAHAHAH!!)

Fuga-dal-castello - trentino alto adige

Eccomi giunta alla fine di questo bel racconto… certo, non vi ho detto tutto, alcuni ricordi li costudisco nel mio cuore, così come le sensazioni e l’odore del muschio dei boschi… Indimenticabile!

Spero di avervi invogliati a visitare questi posti meravigliosi, per quanto mi riguarda aspetto con ansia l’arrivo di agosto per tornarci, anche se col cuore non me ne sono mai andata!

 

Keep Calm & LOVE TRENTINO!

 

Post precedente

The Imitation Game - recensione del film

Post successivo

L'amore bugiardo - la recensione

Martina Corsinovi

Martina Corsinovi

Ciao! Sono Martina nata nel ’91 a Empoli. Sono diplomata in estetica con approfondimenti in total look, trucco teatrale e acconciature e lavoro in un ingrosso di abbigliamento. Mi diletto, nel tempo libero, nel creare trucchi per occasioni, speciali e non… Ho un’innata passione più per lo shopping che per la moda in se stessa, ma mi divertirò a parlarne con voi!
Ad oggi sono anche danzatrice del ventre, ma nella mia prossima vita sarò un gatto.
Miao!

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)