La macchina dei pensieri

Piscicoltura – la sofferenza a tavola

Circa il 50% degli animali acquatici destinati al consumo alimentare umano proviene dall’acquacoltura. Molluschi e pesci sono allevati in bacini naturali come lagune o stagni, vasche di cemento, posizionati in mare. La piscicoltura è anche causa di numerosi danni ambientali. Gli allevamenti di pesci carnivori, come le spigole, si approvvigionano di pesciolini in mare aperto. Pescati all’amo o nelle reti, i pesci muoiono per soffocamento, lacerazioni provocate dall’amo, schiacciamento, congelamento o shock dovuto alla cattura. L’agonia causata dalla pesca può durare ore.

Secondo l’attuale normativa penale la detenzione di crostacei ancora vivi sul ghiaccio costituisce reato per maltrattamento di animali.

 

Conseguenze

Secondo l’ONU, il comparto dell’allevamento è responsabile del 18% delle emissioni di gas serra, il 40% in più dell’intero settore dei trasporti mondiali.

Se noi ci preoccupiamo per l’ambiente, accettando i risultati scientifici di fonti come l’ONU, allora mangiare e non mangiare gli animali deve importarci. Chi mangia prodotti ricavati da animali allevati in modo intensivo non si può definire ambientalista.

L’ambiente è importante e noi dobbiamo difenderlo poiché è in pericolo. Anche chi continua a negare che l’ambiente è in pericolo ammette che sarebbe un male se lo fosse. Difendere l’ambiente e proteggerlo da ogni problematica dovrebbe essere il compito di ognuno di noi. Gli allevamenti intensivi nel nostro pianeta sono pericolosissimi e adesso è molto difficile contrastarli.

Post precedente

Intervista a Marge Simpson

Post successivo

Barbe e alberi di Natale: trova le differenze

Caroline Gigante

Caroline Gigante

Ciao a tutti, sono Caroline Maria Sara, ho 19 anni e vengo da Carmignano, un piccolo paesino in provincia di Prato. Vivo con i miei genitori e 5 cani, ma aggiungo anche che nel nostro cortile si sono stabiliti pure 7 gatti e oramai fanno parte della mia famiglia. Sostengo campagne che lottano ogni giorno per la difesa dei diritti degli animali e continuerò a farlo, al fine di poter raggiungere un giorno ogni obiettivo puntato. Voglio divulgare la mia passione e il mio tema il più possibile, al fine di poter dare la possibilità a tutti di agire.
Grazie

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)