Viaggi

Organizzare una vacanza in Croazia?

Tua madre c’è stata prima di te, così come tua sorella, il tuo vicino di casa e anche il tuo cane. Probabilmente sei uno dei pochi che ancora non ha visitato la bellissima Croazia.

Mi sbaglio? Allora non ti resta che leggere per fare un recap di come partire, dove andare e soprattutto cosa fare!

 

Negli ultimi dieci anni, la Croazia è diventata una delle mete più visitate dai turisti d’Europa. La nazione in questione non ha certo perso tempo in chiacchiere e si è aggiustata alle necessità dei suoi ospiti, creando così dei veri e propri “paesi dei balocchi” per i più giovani e amanti della vita notturna.

Ovviamente ciò non sarebbe stato abbastanza, quindi anche le maggiori città, soprattutto quelle sulla costa, hanno iniziato a prepararsi per accogliere i turisti in maniera più opportuna.

 

Sarà un articolo successivo a farci sapere cosa potremmo fare in Croazia per divertirci come pazzi, o cosa visitare per meravigliarci!

 

In questa lettura ci concentriamo su come arrivare e il nostro punto d’arrivo sarà quello più centrale sulla costa dalmata (nome della regione costiera della Croazia).

Zara per gli italiani, Zadar per i croati.

 

Di metodi per arrivare ne possiamo trovare molti, ognuno con i suoi pregi e difetti, costi e risparmi. Ovviamente io ho le mie preferenze e cercherò di spiegarne i perché e i come!

Se non siete preoccupati per il costo che affronterete, sicuramente la soluzione aereo fa al caso vostro. La velocità con cui arriverete grazie alle soluzioni senza cambi aereoportuali sono senz’altro un punto di forza per questo mezzo. Sinceramente è il mezzo che meno preferisco, ma questo è solo un mio parere!

I metodi a me più cari sono due: viaggio in auto/moto, viaggio in nave. Esiste anche la possibilità di fare l’intero percorso in treno partendo da una qualsiasi stazione italiana, o persino una soluzione con gli autobus; sono modalità che non ho mai utilizzato, un po’ per i costi e un po’ per le tempistiche.

 

Il viaggio in automobile o motocicletta è stancante, lungo (una durata media di 11 ore), ma affascinante.

Completato il viaggio sulle autostrade italiane arriviamo in Slovenia. Percorriamo circa 50km di strada extraurbana non a pagamento e finalmente al confine Slovenia–Croazia, ci ritroviamo a decidere: strada normale sul lungo costa, o autostrada? Il costo della seconda scelta è dato dall’aumento dei chilometri da percorrere più che dal costo dell’autostrada stessa, in Croazia quasi nullo. La mia scelta è ricaduta più volte sul lungo costa, principalmente perché i tempi cambiano di poco ma il panorama di molto! Vista mozzafiato!

Partendo da Firenze, circa 800km dopo, siamo finalmente arrivati a Zara.

Parlando di cifre:

35€ di autostrada italiana, 60€ di GPL. Moltiplicare per due per avere il costo compreso di ritorno a casa!

 

L’altra scelta è la nave. La compagnia che si occupa del collegamento con l’Italia è la Jadrolinija e se siete del centroitalia, allora dovete recarvi ad Ancona. Per i nostri amici del nord il posto migliore per partire è Venezia, mentre i lettori del sud preferiranno partire da Bari! Adesso la scelta si suddivide in con automobile o senza automobile. Ovviamente il costo del viaggio cambia rispetto alla scelta che si fa! Il viaggio in nave, partendo da Ancona, ha una durata di 8 ore e devo ammettere che lo trovo piuttosto rilassante. I costi non sono estremi ma sicuramente più alti del viaggio in automobile se siamo almeno in due persone.

Al nostro arrivo ci ritroviamo direttamente nel centro storico di Zara e non ci resta che trovare il posto dove abbiamo fissato per passare le nostre vacanze!

Parlando di cifre:

45€ di biglietto per la nave, 40€ per raggiungere Ancona (media treno/automobile), 100€ per il passaggio automobile sulla nave. Moltiplicare per due e togliere il 10% come sconto per la tariffa di andata e ritorno!

 

Insomma, non ti resta che partire! Facci sapere se hai intenzione di visitare la Croazia quest’anno e rimani con noi per il prossimo articolo su questa bellissima nazione. La prossima volta scopriremo insieme come trovare i migliori posti per dormire, il tutto alle migliori tariffe!

Post precedente

Gli anni '90 - Pubblicità e serie tv

Post successivo

BREAKING BAD... bad... bad...

Lorenzo Pieri

Lorenzo Pieri

Ciao! Il mio nome è Lorenzo e sono un pirata dei sette mari, anche se amo fingermi una Khaleesi portando sulle spalle la mia piccola draghetta barbuta (donna barbuta sempre piaciuta!).
Sono attualmente "arruolato" presso l'università degli studi di Pisa, sotto la facoltà di INFORMATICA UMANISTICA, e mi sto preparando, giorno dopo giorno, per diventare un Full-Stack Web Developer
ed eliminare la tirannia dei bad designs e dei table designs (ebbene sì, i design anni 90 continuano a esistere.)
Se volete contattarmi, mandarmi una lettera con 1000€ o semplicemente leggere le stupidaggini che dico, potete trovarmi qui:

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)