CinemaLa macchina dei pensieri

Notte Degli Oscar 2015!

E mentre cala il sipario sugli accademy awards, dopo la felicità dei vincitori e la delusione dei tanti artisti talentuosi che non hanno trovato alcun premio, viene naturale tirare qualche considerazione.
Quest’anno gli Oscars si sono fatti scoprire, in un modo nuovo.
Il grande lavoro di Neil Patrick Harris ha dato frutto a uno show frizzante, che si è fatto guardare e che è stato molto piacevole; i film in gara erano molto interessanti e, oggettivamente, da premiare e lo spettacolo canoro che ha intervallato le premiazioni, tranne alcune performance (ma forse dovuto a un gusto personale), sono state ottimali ed emozionanti.
Qualche breve considerazione: Boyhood, fortunatamente, è stato dimenticato dall’accademy, vincendo solo una statuetta, anche Interstellar (come abbiamo già detto), La teoria del tutto e The Imitation Game hanno ricevuto solo un Oscar e, forse, avrebbero meritato qualcosa in più. Grande merito a Milena Canonero, che ha fatto respirare la statuetta anche all’Italia. Il premio che ci lascia più interdetti è l’Oscar a Julianne Moore come migliore attrice protagonista, non perché non la meriti, ma perché, ancora una volta, viene premiata la malattia e non una recitazione ottima che riguarda altri aspetti (sensualità, la capacità di far trasparire la freddezza e la manipolazione)… e sì, ci stiamo riferendo esattamente a Rosamund Pike, la vera vincitrice in questa categoria, per noi.
Come gli anni passati, non c’è più un netto vincitore, dove un film fa incetta di una decina di statuette; da qualche anno a questa parte si cerca di suddividere i premi in modo più equo, anche se quest’anno non ci sono dubbi di sorta: il vincitore assoluto è Birdman, anche se i premi tecnici a Grand Budapest Hotel vogliono sottolineare la perfezione del film, lanciando un messaggio altrettanto chiaro.

06.00
Ed ecco il momento più importante dello show.
Sean Penn presenta i candidati al premio Oscar come miglior film.
E il vincitore è… Birdman!

05.54
Vengono presentate le candidature per l’Oscar come migliore attrice protagonista.
Anche stavolta, una sola statuetta non basta a premiare il talento immenso delle nominate.
E la vincitrice è… Julianne Moore (Still Alice)
Per la seconda volta vince un ruolo che ha come fulcro un handicap…

05.48
Ecco arrivato uno dei tre momenti più importanti degli Accademy Awards.
Kate Blanchett, bellissima, presenta i candidati per l’Oscar come miglior attore.
E il vincitore è… Eddie Redmayne (La Teoria del Tutto).

Forse quest’anno, la stuatuetta doveva essere divisa in almeno quattro parti.

05.42
Ben Affleck presenta i candidati del il premio per la miglior regia.
E il vincitore è… Alejandro G. Iñaarritu  (Birdman)

05.34
Oprah Winfrey presenta i candidati per il premio migliore sceneggiatura non originale.
E il vincitore è… The Imitation Game!
Finalmente viene riconosciuto uno dei meriti di questo film meraviglioso (se ti sei perso la recensione del film, clicca qui!)

05.30
Eddie Murphy presenta le nomination per il premio di migliore sceneggiatura originale.
E il vincitore è… Birdman!

05.23
Arriva anche il momento per l’Oscar per la migliore colonna sonora.
E il vincitore è… Grand Budapest Hotel!
Contenti ma delusi. A nostro parere, Hans Zimmer si meritava un’altra statuetta.

05.15
Lady Gaga canta alcuni brani tratti da “Tutti insieme appassionatamente” dopo essere stata presentata da Scarlett Johanson.
(Gabriele: “e riborda la standing ovation… devono aver messo le puntine sulle poltroncine”).

04.57
Octavia Spencer presenta John Legend che canta “Glory”, dalla colonna sonora del film Selma.
Standing ovation del pubblico alla fine della performance a dir poco emozionante.
Pochi minuti dopo, lo stesso brano conquista l’Oscar come miglior canzone originale!

04.50
Jennifer Aniston co-presenta i candidati all’Oscar come miglior documentario.
E il vincitore è… Citizen 4!

04.44
E l’Oscar al miglior montaggio va a… Whiplash! (sì, stiamo iniziando a sentire la stanchezza.)

04.30
Meryl Streep ricorda coloro che sono venuti a mancare nel mondo della cinematografia quest’anno.
Il pensiero vola ovviamente al grande Robin Williams e al grande artista H.R Giger, figura eclettica e geniale affrontata da Giulia Farsetti in ben due articoli.
Se te li sei persi, clicca qui o qui!
Grande assente Francesco Rosi, grande regista e sceneggiatore del cinema italiano che tanto ha dato a questo media.

04.21
Adesso è il momento degli Oscars per la miglior scenografia (Grand Budapest Hotel), migliore fotografia (Birdman).

04.11
Zoe Saldana e Dwayne Johnson presentano i nominati come miglior film di animazione.
E’ il vincitore è… Big Hero 6!

04.08
Eccoci al momento del premio come miglior corto di animazione.
E il vincitore è… Feast!
FeastOscar

04.04
Ed ecco il momento degli Oscar per i migliori effetti speciali.
E il vincitore è… Interstellar, il film più snobbato da questi Oscar 2015 che non candidando questa pellicola a nessun altro premio hanno compiuto un vero e proprio DELITTO! Ecco la recensione del film sul nostro blog!

03.58
Josh Hutcherson presenta un intermezzo musicale cantato da Rita Ora, la nuova puledra…ehm… della scuderia di Jay Z.
Immagino che se ci fosse un premio “moglie più contenta del mondo” lo vincerebbe Beyonce.

03.52
Jared Leto presenta le nomination all’Oscar come migliore attrice non protagonista.
E’ la vincitrice è… Patricia Arquette.
Speriamo che non sia l’inizio della fine.

03.45
Dopo un intermezzo country presentato dalla meravigliosa, splendida Gwyneth Paltrow, si torna allo show vero e proprio!
NeilPatrickHarrisOscar2015
Neil Patrick Harris, dopo aver inscenato un piccolo siparietto unendo Birdman e Whiplash (facendo tutto questo in mutande), lascia spazio ai vincitori degli Oscar per il miglior sonoro (Whiplash) e il miglior missaggio sonoro (American Sniper).

03.30
Momenti delle categorie meno blasonate: miglior cortometraggio (The Phone Call) e miglior corto documentario (Crisis hotline: veterans press 1).

03.11
L’oscar per il miglior film straniero è co-presentato da una stupenda Nicole Kidman.
E’ il vincitore è… IDA!

03.00
Secondo Oscar vinto da Grand Budapest Hotel per trucco e hair style.

02.58
Jennifer Lopez, presenta l’Oscar per i miglior costumi.
E il vincitore è… Milena Canonero per Grand Budapest Hotel!
Quarto Oscar della Italiana Canonero che ha vinto la sua prima statuetta niente meno che per i costumi del film Barry Lindon. Ecco la recensione del film di Wes Anderson: clicca qui.

02.49
Liam Neeson presenta le pellicole candidate per l’Oscar come miglior film.
Breve intermezzo/sofferenza gentilmente offerto dal cantante dei Maroon 5, che lamentandosi sul palco del Dolby theater, vorrebbe convincerci che il suo cantare in falsetto è “troppooo figo”.

02.42
Lupita nyong’o presenta l’Oscar per miglior attore non protagonista.
E il vincitore è… J.K. Simmons!

02.36
Neil Patrick Harris apre la 87esima cerimonia degli Oscar e immediatamente parte lo show!
Nessun monologo noioso, il presentatore apre le danze con, passatemi il termine, un fighissimo intermezzo cantato che ripercorre la storia degli Oscar e di tutti i film che sono stati parte di quest’ultima!
Estremamente ironico e divertente.
E dopo un urlo animalesco, chi trovi sul palco scenico?
Jack Black si impadronisce della scena dirottando l’atmosfera con la sua tipica rock attitude… prima di essere gentilmente invitato a lasciar fare il proprio lavoro dal presentatore.

02.23
Mancano meno di 10 minuti all’inizio della cerimonia degli Oscar e Lady Gaga ha promesso una performance che come fulcro ha un evento che ha cambiato la storia del cinema e della musica.

01.10
Le celebrities del cinema stanno sfilando sul red carpet, si fermano per le foto di rito ed entrano dentro il Dolby Theatre; intanto, sono arrivate le buste con i nomi dei vincitori… e il nostro twitter va letteralmente a fuoco a forza di post di aggiornamento 🙂
Manca appena un’ora all’inizio del grande show, stay tuned!

00.59
Arrivanoooo! Sono troppi, non gli stiamo dietro! González Iñárritu, Eddie Redmayne, Emma Stone, la meravigliosa Rosamund Pike, protagonista di L’amore bugiardo, in un bellissimo (e sexy) abito rosso.

00.46
E’ arrivata Marion Cotillard, in lizza per il premio “migliore attrice protagonista”.
L’attrice francese indossa un meraviglioso Christian Dior bianco.

marion

00.41
E’ arrivato il presentore, Neil Patrick Harris, con il suo compagno David Burtka.
Nervosi ma splendenti nei loro smoking chiari controtendenza al nero imperante di questa serata.
#modauomonoiosissima

00.36
Per tutte le fan di “The Hunger Games”, Josh Hutcherson in questo splendido smoking nero, simile a quello che indossa… chiunque questa sera XD

JoshHutcherson

00.12
Anna Kendrick, l’attrice di “Into the woods”, ci stupisce con la sua grande eleganza, indossando un vestito che potremmo definire “elegantemente strategico”.
AnneKendrick

 

00.07
Iniziano ad arrivare le prime star!

23.53
Un po’ di spazio dedicato alla moda maschile in passerella stasera!
Smoking scuro o texture particolari, giacca grafica e cravatta satin e per quanto riguarda gli accessori, il “gioiello” maschile per eccellenza, tanti occhiali dalle montature sempre più eleganti.

23.40
Il pre-cerimonia è dedicato interamente alla moda.
Le star di hollywood oggi vestiranno degli abiti al limite dell’alta moda.
Sembra che i colori metallici, oro su tutti, saranno i veri protagonisti della serata.
Insomma, anche se in America la recessione sta lasciando spazio alla ripresa, il colore dell’oro, come scritto dalla nostra Martina Corsinovi nel suo primo articolo su theideasmachine.it,  continua ad ricoprire una grande importanza!
Se ti sei perso l’articolo, clicca qui!

23.00 Pre-Red carpet
Sta per iniziare il pre-cerimonia!
Fan in delirio aspettano le star ai limiti del red carpet.
Quest’anno pare che le selezioni per i traduttori di Sky Cinema, siano andate meglio XD.

Tra qualche ora, le star del cinema di tutto il mondo cominceranno a sfilare sul “red carpet” del Dolby Theatre di Los Angeles.

Naturalmente, non potevamo farci trovare impreparati di fronte a un simile evento, quindi seguite la notte degli Oscar 2015 con noi!
Aggiornamenti, curiosità e pareri postati live sul blog e sul nostro nuovo canale twitter https://twitter.com/Idee_a_nastro.

Post precedente

5 motivi per andare a vedere Mortdecai

Post successivo

BIRDMAN - quando la fantasia aiuta la realtà

Giulia Farsetti

Giulia Farsetti

Nata nel 1989, sono laureata in Cinema Musica e Teatro e attualmente mi divido fra le mie varie passioni: l’arte, il cinema, l’attualità e la scrittura. Ecco quindi la nascita di questo blog, che altro non è che un sublime connubio dei miei interessi.
Avrei gradito la presenza di un centinaio di cloni per diventare surfista, astronauta, venditrice di zucchero filato, lettrice professionista… La verità è che loro esistono, ma non siamo venuti ancora in contatto. Sto attendendo.

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)