La macchina dei pensieri

Mortdecai: un film con i baffi

Disegnati su di un tovagliolo da Depp in persona e ispirati a quelli di Hercule Poirot, i curatissimi baffi sono uno degli elementi essenziali del look da eccentrico aristocratico inglese di Charlie Mortdecai.

Mortdecai, interpretato da Johnny Depp, è un conoscitore di tutto ciò che simboleggia la ricchezza d’élite; non è intelligente, né, tantomeno, eroico; è piuttosto un furfante e si ritrova spesso in faccende “un po’ losche”.

Sposato con Johanna (Gwyneth Paltrow), si ritrova in bancarotta con un grande debito verso “la Regina e la Nazione” e decide di sfruttare il ritrovamento di un Goya scomparso per saldarlo.

Nonostante tutto, a minare l’equilibrio della coppia ci pensa l’ultima trovata di Charlie: I SUOI NUOVI BAFFI!

In un’intervista, Joel Harlow, make up designer PERSONALE di Depp, dice infatti: “I baffi di Mortdecai rappresentano il punto focale del film.” (E chi, come me, ha visto il film non può che esserne d’accordo!), “sono fonte di litigi tra lui e la moglie. Mortdecai ne va molto fiero, ma suscitano accese rivalità con altri personaggi”.

Ma questi famigerati baffi non creano problemi solo nel film! Per realizzarli, infatti, sono state vagliate tante varianti di baffi: da quelli a “manubrio” ai baffi sottilissimi. Alla fine Harlow e Depp hanno optato per la tipologia che credo sinceramente si addica alla perfezione al personaggio di Charlie Mortdecai, spessi al centro e arricciati ai lati.

Il lavoro che c’è stato dietro è impressionante!

Come avevo accennato all’inizio, Johnny, con le idee molto chiare, ha disegnato uno schizzo di ciò che aveva in mente su un tovagliolo che, portato a una collaboratrice di Harlow, addetta alle acconciature, ha dato vita a 3 versioni di baffi, in tre diverse nuance.

Colore e stile scelti, Harlow, ne fa produrre ben 30 versioni! Alcune per le scene d’azione, in cui potrebbero rompersi, altre per la possibilità di sfibrarsi per il continuo pettinarli di Charlie e ne è stata fatta una versione sporca di sangue per le scene in cui Mortdecai viene picchiato… Insomma, baffi per tutte le occasioni!

L’estenuante lavoro non si ferma con la produzione… L’applicazione, infatti, comincia di buon ora, alla mattina, quando Harlow applica diverse mani di adesivo opaco. Insomma, un’odissea!

Ma in fin dei conti non possiamo che dare ragione al premio Oscar, nonché personale make up designer dell’attore, quando afferma che “se il personaggio di Depp non avesse i baffi, non sarebbe Charlie Mortdecai.” D’altro canto, io mi permetto di aggiungere che non sarebbe comunque Mortdecai se i baffi non fossero su Johnny Depp.

 

Se non hai visto il film, ecco 5 buoni motivi per farlo! 😉

Post precedente

Guida linguistica per i toscani in Abruzzo. Secondo step

Post successivo

Vita da Farm in Australia

Martina Corsinovi

Martina Corsinovi

Ciao! Sono Martina nata nel ’91 a Empoli. Sono diplomata in estetica con approfondimenti in total look, trucco teatrale e acconciature e lavoro in un ingrosso di abbigliamento. Mi diletto, nel tempo libero, nel creare trucchi per occasioni, speciali e non… Ho un’innata passione più per lo shopping che per la moda in se stessa, ma mi divertirò a parlarne con voi!
Ad oggi sono anche danzatrice del ventre, ma nella mia prossima vita sarò un gatto.
Miao!

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)