Un italiano a LondraViaggiVite dall'estero

L’anima alternativa di Londra

Camden Market è una delle attrazioni assolutamente da non perdere a Londra.

[DOVE, COSA, COME] Situato nella zona di Camden Town, a Nord della città, è facile da trovare grazie alla fermata omonima del quartiere della metropolitana.
Deve la sua fama alla presenza di mercatini e negozi che offrono una mercanzia eterogenea e stravagante. Si passa dal negozio vintage a quello goth, dalla bancarella di oggetti artigianali al laboratorio di tatuaggi e piercing. Ogni giorno migliaia di turisti vengono a perdersi tra le labirintiche vie di questo bizzarro mercato.

[SCUSI, MI SONO PERSO…] Uscendo dalla Tube di Camden Town, girate verso destra e seguite il flusso di persone su la Camden High street. Lungo questa strada una vasta e alternativa serie di negozi che, non potendo farsi notare per colpa di vetrine e spazi ristretti, attirano l’attenzione con l’aiuto di enormi figure apposte sulle facciate degli edifici appena sopra le entrate dei negozi. Ecco quindi che scarpe, pantaloni, aerei, dragoni, caricature di personaggi rapiranno i vostri occhi; sembra quasi di assistere a una sfilata di carnevale.

Proseguendo su questa strada, attraversate un piccolo ponte al di sopra di una doppia chiusa lungo il Regent’s Canal. Le composizioni di fiori e i caffè che si affacciano su questo canale vi daranno l’impressione di attraversare una via di Amsterdam.

[BACK TO THE PAST] Al di là del canale si staglia di fronte a voi un murales che riporta la scritta di Camden Lock, realizzato sul vecchio ponte ferroviario che sovrasta il mercato. Il nome deriva dalla doppia chiusa di cui sopra e segna l’entrata delle due parti, a mio avviso, più interessanti di Camden.
La prima è una combinazione di bancarelle all’aperto e al chiuso. Quelle al chiuso si trovano in un edificio a tre piani detto Market Hall, all’interno del quale risiedono anche bar e pub molto carini. Qui, siete sovrastati da numerose bancarelle con piccoli oggetti originali, la maggior parte fatti a mano, di tutti i gusti e prezzi. Seguite, inoltre, gli odori delle cucine tipiche di ogni parte del mondo che vi aspettano ad ogni via e piazzetta del mercato.

In contiguità con il Camden Lock troviamo le Stables. Quello che una volta era l’Horse Hospital, l’ospedale dove venivano curati i cavalli, adesso sono presenti negozi che vendono prevalentemente antiquariato e vestiario vintage. La scelta è ampia e con un po’ di fatica e contrattazione potete portare a casa l’oggetto giusto ad un prezzo ragionevole. Vi consiglio inoltre di scendere nel piano interrato, girate a sinistra e dirigetevi verso il fondo del locale. Una piccola caffetteria dallo stile antico vi offrirà un ampia scelta di tè e tisane con ottimi dolci inglesi. Godete di questo piccolo e gratificante break dallo shopping, leggendo magari un bel libro, dalla copertina ingiallita dal tempo, del Book shop accanto a voi.

[ANIMA ALTERNATIVA] I mercati di Camden Market sono aperti 7 giorni su 7. Si trova di tutto: accessori, mobili, vestiti, musica, cibi. E per tutti i gusti: punk, rock, goth, classic, emo, vintage. E’ la meta ideale sia per il turista alla ricerca di una maglietta stravagante, sia per l’abitante di Londra che necessita di un mobiletto per la casa. In più i numerosi pub, cafè e ristoranti che la circondano lo rendono un ambiente vivo anche nelle ore più tarde.
Nonostante il suo fascino venga ultimamente oscurato dalla presenza di multinazionali come un Virgin Megastore e un Holiday Inn da poco sorti nelle vicinanze, Camden preserva ancora la sua anima autenticamente alternativa!

Post precedente

Mai più Games Week

Post successivo

Londra a Firenze

Stefano Sannino

Stefano Sannino

Salve ragazzuoli!
Mi chiamo Stefano Sannino.
Nato e cresciuto nella ridente cittadina di Montelupo Fiorentino. Perdigiorno professionista. Studente Universitario in Biotecnologie nei ritagli di tempo. Sono qui per raccontarvi le mie (dis)avventure in giro per il mondo.
Stay tuned

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)