Make UpSenza categoriaTotal Look

Impariamo a conoscerci: 3. Pelle secca

Ecco arrivato il turno della pelle secca. In questo capitolo andremo a vedere la definizione, o meglio, le definizioni di “pelle secca”, cercando di riconoscere i segnali e provando a migliorare questo inestetismo, noioso tanto quanto la pelle grassa.

 

CAPITOLO 3: LA PELLE SECCA

Può sembrare banale, ma ascoltandoci e prestando attenzione ai segnali che il nostro corpo ci invia, potremmo capire cosa ci serve per mantenerci in forma e di bell’aspetto. Non sto parlando ovviamente della vocina che alle 4 di notte vi spinge verso il frigo, incitandovi a svuotarlo, ma di segnali a cui, quotidianamente, magari non facciamo caso.

Avete mai sentito la pelle tirare dopo esservi lavate il viso? Oppure avete mai notato difficoltà nello stendere il fondotinta, che alla fine non dona l’effetto di compattezza che dovrebbe? O ancora accarezzandovi il volto vi è mai sembrato di toccare carta crespa? Ecco, questi sono i segnali che il vostro corpo vi invia per dirvi che avete la pelle secca!

La pelle secca è infatti sottile e fragile e, per natura, più sottoposta agli effetti degli agenti atmosferici come freddo, vento e sbalzi di temperatura.

 

Come se non fosse sufficiente tutto ciò la pelle secca si divide in due categorie, con problematiche diverse per ognuna.

PELLE SECCA DISIDRATATA:

In questo caso alla pelle è in carenza di  ACQUA ma ciò non vuol dire che non possa apparire lucida. Le ghiandole sebacee infatti, funzionano regolarmente, mentre è proprio l’acqua in profondità, quella che aiuta il film idrolipidico di protezione a proteggerci, che manca.

La pelle appare quindi lucida, con pori dilatati e possibile presenza di punti neri.

PELLE SECCA ALIPIDICA:

In questo caso, la secchezza è dovuta alla scarsa produzione di SEBO. La minore produzione di grassi, infatti, tende a rendere la pelle sensibile e soggetta ai segni dell’invecchiamento come le rughe.

La pelle appartenente a questa categoria è visibilmente meno elastica, con pori ristretti e con una quasi totale assenza di punti neri.

 

In ogni caso, la pelle secca necessita di NUTRIMENTO e IDRATAZIONE, (no, non basta lavarsi il viso con l’acqua, la pelle è impermeabile!).

Dovremo quindi aiutare la nostra pelle reintegrando i principi attivi, idratandola e aumentando gli acidi grassi.

PRODOTTI:

latte detergente idratante Helan pelle seccaLa pelle secca va trattata con dolcezza, l’ideale è quindi l’uso di un LATTE detergente ricco di nutrienti e capace di pulirla senza aggressività. È importante che il detergente sia un latte o una crema, poiché un detergente in gel seccherebbe ulteriormente la pelle.

Il tonico è fondamentale in quanto vi restituirà tono e luminosità lasciandovi una piacevole sensazione di freschezza. Importantissima l’assenza di alcool che andrebbe solo a peggiorare l’inestetismo.

Nella scelta della crema, è consigliabile cercarne una molto idratante e protettiva da usare durante il giorno, magari applicata più volte, e un’altra che abbia un buon effetto nutriente, magari che contenga BURRO DI KARITE’, da applicare alla sera, prima di andare a dormire in modo che abbia tutta la notte per fare il suo lavoro indisturbata.crema nutriente Helan pelle secca consigli

Anche in questo caso darà un ulteriore aiuto effettuare uno scrub DELICATO e applicare una maschera idratante e nutriente almeno una volta a settimana. Cercate di seguire questi consigli, ne vedrete tempestivamente i risultati e sentirete la vostra pelle liiiiiiiscia liiiiiscia!

Vi consiglio i prodotti della HELAN, che usano solo ingredienti naturali di ottima qualità!

 

A questi punti non mi rimane che dirvi…

Keep Calm and smooth skin!

 

Post precedente

Quando l'informazione smette di comunicare

Post successivo

Curiosità su Amsterdam

Martina Corsinovi

Martina Corsinovi

Ciao! Sono Martina nata nel ’91 a Empoli. Sono diplomata in estetica con approfondimenti in total look, trucco teatrale e acconciature e lavoro in un ingrosso di abbigliamento. Mi diletto, nel tempo libero, nel creare trucchi per occasioni, speciali e non… Ho un’innata passione più per lo shopping che per la moda in se stessa, ma mi divertirò a parlarne con voi!
Ad oggi sono anche danzatrice del ventre, ma nella mia prossima vita sarò un gatto.
Miao!

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)