Cinema

Cresce l’attesa per l’uscita di “Good Kill”

A tre settimane dall’uscita nelle sale, vorrei parlarvi di “Good Kill”, film diretto da Andrew Niccol con Ethan Hawke nel ruolo di protagonista. Dopo aver recitato nel tanto discusso “Boyhood”, in questo ultimo film si cala nei panni di un pilota di caccia da combattimento, il Maggiore Tommy Egan, che vanta numerose esperienze sul campo in Afghanistan e Iraq. Dopo aver combattuto per anni nei cieli di oltreoceano, Tommy torna a Las Vegas dove, questa volta, pilota droni a chilometri di distanza per combattere una guerra silenziosa, ma incessante; in un tranquillo e accogliente ufficio, Tommy prende parte alla guerra uccidendo e distruggendo grazie all’uso dei missili. Se vi pare fantascienza sappiate che no, non lo è… è un triste problema del nostro secolo che porta inevitabilmente a domande come “è giusto il mio comportamento?”, “è corretto?”, “se sono un pilota perché non sto volando?”.

Da problema personale diventa quasi un tormento universale, che colpisce molti militari americani, da qui il titolo del film “Good Kill”; un fastidioso supplizio che il protagonista, voce di centinaia di persone americane, è costretto a vivere, una realtà che lo aliena completamente e che gli procura numerosi dilemmi etici e morali sulla freddezza e “incoscienza” di uccidere a distanza.

film recensione guerra droni cinema good kill

Il film è stato presentato a Venezia, alla Mostra d‘arte cinematografica del 2015 e, finalmente, da giovedì 25 febbraio sarà distribuito anche nelle sale italiane con Barter Entertainment.

Per quanto non prediliga film dal tema bellico, alcuni colgono la mia attenzione, soprattutto se c’è un risvolto psicologico, come in “American Sniper”; anche in “Good Kill” la riflessione sulla psiche di un evento tragico come la guerra viene scavato a fondo e, a questi punti, non vedo l’ora di andarlo a vedere! 😉

 

Post precedente

Video intervista: Arte&Games, quando la passione diventa qualcosa di concreto

Post successivo

Google e le macchine che si guidano da sole

Giulia Farsetti

Giulia Farsetti

Nata nel 1989, sono laureata in Cinema Musica e Teatro e attualmente mi divido fra le mie varie passioni: l’arte, il cinema, l’attualità e la scrittura. Ecco quindi la nascita di questo blog, che altro non è che un sublime connubio dei miei interessi.
Avrei gradito la presenza di un centinaio di cloni per diventare surfista, astronauta, venditrice di zucchero filato, lettrice professionista… La verità è che loro esistono, ma non siamo venuti ancora in contatto. Sto attendendo.

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)