Un italiano a LondraViaggiVite dall'estero

Consigli utili per trasferirsi a Londra

Oggigiorno, purtroppo, la crisi economica e sociale spinge molti italiani a pensare di trasferirsi all’estero. Per alcuni rimarrà solo un’idea sopraffatta dagli avvenimenti, per altri il sogno diverrà realtà.

I nostri connazionali vedono ancora Londra e l’Inghilterra come mete preferite per tentare la fortuna o vivere anche solo un esperienza di vita.

Ecco quindi alcuni consigli, frutto della mia esperienza, su come trovare una casa e un lavoro a Londra.

Partiamo dal lavoro.
Fondamentale occorre avere un buon curriculum vitae. Con buono non intendo che dobbiate essere per forza dei professionisti o aver svolto mille lavori, ma che deve essere scritto e strutturato bene. La prima impressione è quella che conta. Per andare sul sicuro vi consiglio il CV Europeo, scaricabile facilmente da internet. Molto importante è, inoltre, scrivere una lettera motivazionale da allegare al proprio CV. Qui sta a voi saper dare una buona descrizione di voi stessi e sapervi vendere.

Concluso questo passaggio, vi consiglio di cominciare a cercare lavoro già dall’Italia.
Esistono diversi siti internet di annunci con le richieste di lavoro più disparate, dall’avvocato al lavapiatti. Il miglior sito in assoluto (con annunci che vanno oltre l’ambito lavorativo) è sicuramente gumtree.com; altrimenti potete consultare il jobsite.co.uk oppure il totaljobs.com. Spedire il curriculum e rispondere alle e-mail nella tranquillità di casa vostra è molto più semplice e meno stressante che dover cominciare, da soli, in Inghilterra.

Una volta giunti a Londra, il miglior modo per trovare lavoro resta sempre il porta a porta. Stampatevi un po’ di copie del CV ed entrate in ogni ristorante, pub, negozio che vi si para davanti. Non siate timidi, i manager dei locali sono abituati a ricevere decine di richieste di lavoro al giorno. Il problema sta proprio qui. Chiedete sempre se hanno bisogno di personale, altrimenti il vostro curriculum finirà in cima ad una lunga pila di altri CV che verranno buttati dopo una settimana.

Oltre al porta a porta cercate il Jobcentre più vicino a voi, ovvero il loro ufficio di collocamento. Troverete computer per una ricerca fai da te e personale preparato che vi aiuterà per una ricerca personalizzata.

Fonte di lavoro pressoché inesauribile sono i migliaia di fastfood presenti in città. McDonald, KFC o qualsiasi altro della categoria, per fare richiesta nei loro locali, non dovete fare altro che accedere al loro sito internet, cliccare nella sezione “Lavora con noi” e compilare il loro application form. Puntare su queste catene è un centro assicurato.

Ultima cosa, ma imprescindibile per lavorare a Londra, è il National Insurance number (NIn). Altro non è che l’equivalente del codice fiscale italiano, necessario al vostro datore di lavoro per potervi pagare i contributi previdenziali e sanitari. Chiamate il Jobcentre Plus al numero 0345 600 0643 rispondete al questionario e fissate l’appuntamento con il funzionario addetto.

trovare casa a londra

Passiamo al capitolo alloggio.
Trovare una stanza in un appartamento che non abbia piattole in bagno, topi in cucina e che non costi più di 600 sterline il mese, è un impresa ardua ma possibile. Armatevi di tanta pazienza e continuate sempre a cercare. Purtroppo non c’è molto da dire. Sicuramente il miglior modo è quello di cercare su internet. Gumtree rimane una garanzia anche in questo campo. Altrimenti visitate l’agenzia London 2 Live, una delle poche agenzie a chiedervi solo la caparra. Il che è molto positivo. D’altro canto, tendono a essere molto pignoli e a controllare spesso la casa per vedere se vengono trasgredite le regole e se tu hai un problema con la casa, tendono a sbattersene altamente.

 

Ultimo consiglio, attenti alle truffe! Ci sono decine di personaggi che in cambio di denaro vi prometteranno un impiego sicuro o di trovare la casa dei vostri sogni. Cazzate. Una volta presi i vostri 80 pound non li rivedrete più.

Spero di essere stato esaustivo. Se avete dubbi o domande non esitate a commentare qua sotto.
Per il resto, good luck!

 

Post precedente

ESTATE 2014... La moda per tutti i gusti

Post successivo

Frida Kahlo

Stefano Sannino

Stefano Sannino

Salve ragazzuoli!
Mi chiamo Stefano Sannino.
Nato e cresciuto nella ridente cittadina di Montelupo Fiorentino. Perdigiorno professionista. Studente Universitario in Biotecnologie nei ritagli di tempo. Sono qui per raccontarvi le mie (dis)avventure in giro per il mondo.
Stay tuned

Nessun Commento

Facci sapere cosa ne pensi, dai voce alle tue opinioni ;)